Di che tipo di manutenzione necessita la stampante 3D?

La domanda più frequente in genere è quella relativa alla manutenzione ordinaria delle stampanti 3D.
Generalmente la manutenzione è minima: pulizia della plastica estrusa, pulizia dei condotti del filamento, assicurarsi tramite controllo visivo del funzionamento delle ventole.

Saltuariamente, e anche in funzione delle ore di stampa, andrebbe controllato lo stato di tensione delle cinghie, tale controllo si rende urgente nel caso riscontraste degli slittamenti sugli assi.

Ancora più di rado è la lubrificazione delle guide, grazie all’elevata qualità delle stesse, va fatto solo in casi sporadici.
Nel caso sia necessario, dovrete usare solo prodotti come olio siliconico con aggiunta di teflon.

Post correlati

No results found

Menu